Chi siamo

tenera mente – onlus

E’ un’associazione che promuove il diritto di bambine, bambini e adolescenti al pieno e armonioso sviluppo della personalità.

Tenera è la mente dei bambini e degli adolescenti, ed è con tenera mente (rispetto, attenzione e gioia) che noi desideriamo accostarli per incontrare i loro bisogni in quel delicato periodo della vita in cui si forma la loro personalità e che li vede in uno stato di particolare soggezione psicologica e sociale dagli adulti.

Questo sottolineava Maria Montessori nel 1916, questo ha ribadito nel 1989 la Convenzione NU di New York sui diritti dell’infanzia, e questa è la convinzione che anima i membri di “tenera menteonlus”. Promuovere il benessere psico-fisico di bambine e bambini, ragazze e ragazzi, significa permettere all’umanità di evolvere.

L’associazione è costituita da persone con diverse competenze professionali, tutte concordemente operanti verso il benessere fisico e psichico di bambine e bambini e adolescenti, con un’attenzione particolare a quanti di loro soffrono per esclusione sociale o condizioni di grave disagio.

Soci fondatori:

Alfredo Ancora, psichiatra e psicoterapeuta, nasce a Brindisi il 29 luglio 1948. Guidato dalla danza della Taranta,  (il padre era di Sternatia uno dei paesi della Grecia Salentina), gira un po’ di mondo “altro”:  Siberia, Uganda, Mongolia, Senegal, Guatemala … alla ricerca di altri “costruttori di realtà terapeutiche”. I suoi familiari (moglie e due figli) sono spaventati nel fare  viaggi  con lui: riesce sempre a farli diventare oggetto  di una qualche  ricerca! Attualmente insegna “Psichiatria Transculturale” all’Università di Siena e coordina l’unità Transculturale e Familiare del DSM della Roma B. Il suo libro più recente è I costruttori di trappole del vento, dedicato a tutti coloro che cercano di “imbrigliare” la follia!

Enrica Baldi nasce a Venezia il 28 settembre 1948. A Roma si laurea in filosofia e inizia una carriera teatrale che la porta in Francia, dove incontra il teatro di Peter Brook. Organizza adozioni a distanza per il Tibetan Children Village di Dharamsala e vi conduce laboratori artistici di racconto, teatro, cinema e poesia. Lavora come consulente di sceneggiature e promuove progetti di formazione di operatrici in orfanotrofi secondo il metodo Montessori e per adolescenti secondo la pedagogia teatrale di Peter Brook. Ha condotto per nove anni laboratori di scrittura all’Università di Teramo e ha pubblicato “Sensibilità e misura. Esperienze Montessori nel mondo” e “I gioielli di Dharamsala. I giovani tibetani dell’esilio”. Fa parte del Comitato degli Esperti dell’Ecomuseo delle Grigne.

Mario Bartuli nasce il 6 maggio 1929 a Venezia dove frequenta il ginnasio e il liceo classico. Per difficoltà familiari non può continuare gli studi e nel giugno 1951 si assolda nel cantiere dell’impresa ing. Enrico Baldi, che sta costruendo nel cassinate la galleria di una centrale idroelettrica e vi acquisisce (prima in cantiere e poi nella sede di Roma) gli elementi di una professionalità che lo porterà nel ‘61 a Milano con l’impresa Cogefar e poi dal ‘72 a Roma con la responsabilità di direttore della locale sede della stessa impresa. Stretto collaboratore del Presidente Franco Nobili, nel 1991, dopo trent’anni, lascia la Cogefar che nel frattempo è stata assorbita dal gruppo Fiat-Impresit, e svolge attività di consulenza per i successivi quattro anni. Nel 1984 riceve dal Presidente Sandro Pertini il titolo di Commendatore della Repubblica. E’ stato sposato dal 1954 con Gemma Gaudiosi (morta nel 99) da cui ha avuto tre figli, che gli hanno dato cinque nipoti.

Alberto Cadeddu nasce a Roma il 2 settembre 1949 e vive a lungo in Umbria. Termina il liceo scientifico proprio nel ’68 e dopo un anno di disorientamento in fisica si laurea in storia economica. Già lavorava come correttore di bozze ovunque lo chiamassero e dopo più di trent’anni l’ambiente di lavoro rimane quello, tra edizioni, redazioni e computer. L’unica novità è che tutto questo lo chiamano oggi “editor”. Ha un figlio di 18 anni, che a seconda dei giorni gli appare o troppo grande o troppo piccolo.

Federica Iannacci nasce il 2 novembre 1984 a Penne in Abruzzo. Dopo il diploma di ragioniere e perito commerciale, si laurea in Scienze della Comunicazione nel 2006 a Teramo. Collabora a progetti di formazione del personale in orfanotrofi in Romania e Camerun. Documentarista, ha realizzato i seguenti lavori: “Ho visto mio fratello volare”  – “I fiori di Campina”  – “I colori di una formazione”. Nel 2009 ha realizzato due documentari sul post-terremoto in Abruzzo. Nel 2010 consegue la Laurea Specialistica in “Pubblicità e Comunicazione d’Impresa” a Teramo, realizzando una tesi di laurea dal titolo “Semiotica del progetto architettonico: il Progetto Eco Villaggio Autocostruito –  Pescomaggiore (AQ)“.

Anna Jurasz nasce il 3 agosto 1955 a Poznan, in Polonia, dove si diploma come regista alla Scuola Superiore di Cinema di Lodz. Nel dicembre1981, durante un soggiorno in Francia, viene sorpresa dal colpo di stato  in Polonia. Rimane a Parigi, dove lavora prima realizzando documentari come montatrice e assistente alla regia per Antenne 2 il Groupe de Recherches et d’Essais Cinématographiques; poi come insegnante di teoria e tecniche del linguaggio cinematografico presso l’istituto Crear Chantilly. Dal 1988 vive a Roma, dove lavora come documentarista e montatrice. Dal 2004 dirige la rivista  trimestrale bilingue Bollettino d’ Informazione dei Polacchi in Italia. E’ sposata e ha due figli.

Anna Sermonti nasce a Roma il 17 aprile 1975. Dopo un baccalauréat francese a Roma, s’imbarca per gli  Stati Uniti dove si laurea in Storia dell’Arte e  Archeologia alla Brown University. Lavora per qualche anno nell’organizzazione di mostre ed  eventi culturali a Parigi e Roma prima di  abbracciare la sua vera vocazione: gli esseri umani e il loro  corpo. Riprende gli studi alla Facoltà di Medicina di Tor Vergata  e si laurea in Fisioterapia. Dopo la specializzazione e il tirocinio in riabilitazione neuromotoria nella Fondazione Santa Lucia,  lavora alla riabilitazione ortopedica, posturale e sportiva.

All contents copyright © tenera mente – onlus. All rights reserved. Theme design by Web-Kreation.