L’alfabeto e l’anima armena: presentazione del libro

Vi presentiamo la scaletta degli interventi durante la presentazione del libro “L’enigma dell’alfabeto armeno tra visione e realtà”:

  1. Come inizio verrà proiettato il documentario di TV2000 sul genocidio armeno e le lettere di nonno Akop Ephrikian e nonna Laura Zasso.
  2. Aprirà la presentazione vera e propria Enrica Baldi, che racconterà com’è nata l’idea del Seminario sull’alfabeto armeno, di cui questo libro è la trascrizione fedele.
  3. Rita Pabis leggerà poi il documento “Riflessioni sul genocidio armeno”, scritto in concomitanza con la Commemorazione del Centenario.
  4. Alfredo Ancora parlerà quindi del dialogo silenzioso tra due diverse identità etnico-culturali nel medesimo individuo, argomento cui il suo saggio è dedicato.
  5. Seta Martayan, insegnante di lingua armena nella diaspora, traccerà la storia dell’alfabeto armeno e del suo impegno nell’insegnarlo.
  6. Laura Ephrikian e Anna Rita Guaitoli racconteranno la storia dell’amore tra nonno Akop e nonna Laura, con l’ausilio delle lettere che si sono scambiati, sia proiettate in jpg sia in “carne e ossa” nelle mani di Laura.
  7. A chiusura, Laura Ephrikian leggerà il paragrafo “Le sindromi della pace”, tratto dal saggio “Lettura grafologica dell’alfabeto armeno” di Enrica Baldi, che mostra come la “vocazione alla pace” che caratterizza il popolo armeno dal 301 D.C. a oggi è frutto di un  profondo impegno etico ed emotivo, esercitato per quasi due millenni.

Vi aspettiamo!

In anteprima ti invitiamo a leggere “Le sindromi della pace”

Tratto da: “Lettura grafologica dell’alfabeto armeno”, di Enrica Baldi, in L’enigma dell’alfabeto armeno tra visione e realtà. Aracne edizioni Roma 2017.

 

Vedi anche:

L’enigma dell’alfabeto armeno tra visione e realtà

Creiamo case gentili in cui i bambini e adolescenti crescano bene grazie anche a te

Grazie al tuo 5×1000 e ai contributi scientifici dei nostri autori di riferimento

offriamo in Italia e all’Estero un’educazione di qualità a bambini e adolescenti

che vivono oggi in gravi difficoltà, ma che possono diventare adulti consapevoli

e contribuire al futuro della loro comunità con competenza, dedizione e onestà

5x1000 a tenera mente - onlus

Codice Fiscale 97559330580

da inserire nello spazio riservato alla onlus prescelta

dopo la firma nel riquadro del CUD o del 730

o del Modello Unico per le Persone Fisiche.

Vedi anche:

Riferimenti Scientifici

Incontri in itinere – Martedì 27 Marzo 2018

Gli incontri “in itinere” nascono dall’esigenza di approfondire il significato di “integrazione” quale parola/pensiero/pratica/azione, definendo la sede dell’incontro  successivo sulla base dei bisogni di volta in volta emersi. In quello di martedì 27 marzo Enrica Baldi, presidente di “tenera mente – onlus”, riferirà su come ha cercato di integrarsi in alcuni valori con cui è entrata in contatto in culture altre, quali ad esempio: la grande compassione dei tibetani, per cui la divinità di cui il Dalai Lama è una emanazione ama tutti gli esseri viventi come una madre, o un padre, ama il suo unico figlio, o la sua unica figlia; la volontà e la pratica del perdono realizzate in Rwanda nei Gacaca, i tribunali del popolo creati per amministrare la giustizia dopo il genocidio; la capacità di amore del popolo armeno, quale si evince anche dalle caratteristiche grafologiche del suo alfabeto: quell’amore che ha fatto sì che, dopo l’adesione al cristianesimo, per quasi due mila anni gli armeni non hanno mai portato guerra a nessuna nazione.

Questo il programma per l’incontro che si terrà il 27 marzo dalle 9.00 alle 14.00 a Roma, in via Walter Tobagi 202-212, nella sede di Save the Childen di Torre Maura.

Vi aspettiamo!

incontri-in-itinere-27-marzo-2018

All contents copyright © tenera mente – onlus. All rights reserved. Theme design by Web-Kreation.