Leggere con Marinella: Sorella scimmia, fratello verme

Continua la nostra rubrica “Leggere con Marinella” dedicata alle recensioni di alcuni libri che vi suggeriamo di leggere con noi, oggi è dedicata all’etologia cosmica e le perle della coscienza.

Sorella scimmia, fratello verme. Storie straordinarie di animali, scrittori e scienziati

Il “negativismo vitale”, con il progredire delle scienze, va sempre più avanti, fino ad arrivare a ulteriori vere e proprie scoperte scientifiche. Si forma così anche il nuovo libro di Piergiorgio Odifreddi,  autore di eccellenza scientifica, uscito nell’ottobre 2021 con Rizzoli, dal titolo emblematico e quasi dissacrante “Sorella scimmia, fratello verme. Storie straordinarie di animali, scrittori e scienziati”. Oltre a ripercorrere tutte le consapevolezza scientifiche dal Settecento in poi, Odifreddi le rivisita alla luce delle odierne certezze a formare, con tutte le nuove acquisizioni, un corpus nuovo di moderna “etologia cosmica”, in modo da dare nuovi impulsi all’anima, alla mente e al cuore, verso tutti e tre i regni del pianeta azzurro: quello vegetale, animale terraqueo, e cosmico. Leggere per credere!

In particolare, recentemente siamo arrivati a sostituire parti del cuore umano con parti del cuore di maiale, a esso consimile, già geneticamente trattato per impedire il rigetto tessutale. Tale nuova frontiera della scienza ha fatto gridare alla blasfemia, provocato movimenti di diniego animalista e onde di sdegno tra i moralisti e benpensanti che, non comprendendo i perché e i per come dei progressi scientifici, gridano allo scandalo ritenendosi offesi nella propria umanità.

Ma le cellule e i tessuti organici sono analoghi tra l’umano e l’animale, come anche in parte col vegetale; e la difficoltà è solo nella nostra incapacità a saperli differenziare tra loro, catalogare e diversificare per un fine comune: quello della fratellanza non solo in senso spirituale e umano, ma nel senso della comune creazione a divinis. In questo senso, e solo in questo senso, dobbiamo capacitarci di tutto e imparare a provvedere secondo le moderne scoperte scientifiche. Così, nel creato o siamo fratelli tra noi e in ogni cosa, oppure questo nostro pianeta azzurro ci crollerà addosso e nessuno si potrà salvare.

Analogamente, per la sorellanza nelle persone e nelle cose create e definite, già il filosofo David Hume nel 1739 affermava che la coscienza non è che una serie di momenti di percezione vitale in rapida successione, metaforicamente come perle, per esseri animali, vegetali, umani, e la continuità del filo di queste perle è lesistenza, che non sappiamo in che modo e quando si interromperà. 

Analogamente afferma il neuro-fisiatra-fisiologo Oliver Sacks, nel suo ultimo libro “Il fiume della coscienza”, Adelphi Edizioni 2018, desumendo a sua volta l’affermazione di Jorge Luis Borges, per come ci si sente vivere: il “fiume” della  coscienza, che scorre continuamente. Ed ecco perché il regalo di un pesciolino turchese che nuota nel fiume, per un bambino è significativo: il tempo è la sostanza del mio vivere, il fiume che scorre della mia coscienza non si ferma mai. “Io sono il fiume”.

Buona lettura a tutti!

Marinella Canale, neuropsichiatra infantile e dell’età evolutiva

Sorella-Scimmia-Fratello-Verme

Titolo:

Sorella scimmia, fratello verme. Storie straordinarie di animali, scrittori e scienziati

Autore:

Piergiorgio Odifreddi

Editore:

Rizzoli

Pubblicazione:

10/2021

Vedi anche:

Leggere con Marinella: il bambino 23

Dona il tuo 5×1000 a “tenera mente”

La gioia spontanea dei bambini può davvero cambiare il mondo
con il tuo 5×1000 aiuta “tenera mente” a realizzare
progetti basati sul metodo Montessori.
Donaci il tuo 5×1000 scrivendo il nostro CF 97559330580
nella tua dichiarazione dei redditi.
Grazie!

La scuola media e il metodo Montessori – Seminario 28 maggio

Seminario Maggio tenera mente

Antesignana nell’Europa degli anni ’70, la Scuola Media Statale Montessori di Villa Ada a Roma, poi trasferitasi a Viale Adriatico, raccoglieva i bambini cresciuti in questo metodo dalla scuola dell’infanzia fino alla quinta elementare.

A essa affidò le sue due figlie Clotilde Pontecorvo, professore merito di Psicologia dell’educazione dell’Università “La Sapienza” di Roma. Raffinata depositaria dell’eredità di Vygotskij quanto a teoria della mente e del pensiero infantili, si è occupata di curricolo e sviluppo cognitivo in diverse aree, di formazione degli insegnanti, di continuità educativa, di acquisizione della lingua scritta, di sviluppo di concetti sociali attraverso il discorso e la discussione, di rapporti tra argomentazione e pensiero in contesti educativi, familiari e scolastici. In questo ruolo realizzò anche importanti ricerche nella scuola elementare Montessori frequentata dalle sue bambine, in collaborazione con le loro maestre.

Silvana Sodini, laureata in letteratura inglese e in psicologia clinica, attualmente membro dell’AIPA e della IAPP, dal 1972 al 1986 ha insegnato lingua inglese nella Scuola Media Statale Montessori di Villa Ada. Dal 2003 al 2011 è stata professore a contratto a “La Sapienza”, Università di Roma, dove ha insegnato lingua inglese con riferimenti alle differenze cross-culturali. Negli anni 2018 e 2019, a Roma, per un consorzio di università statunitensi ha tenuto il corso “Maria Montessori and the Reggio Approach, a Comparison”. Autrice del libro “Open Roads”, un corso di lingua inglese per la scuola media, pubblicato con la SEI, ha collaborato per quindici anni come Health Advisor per un consorzio di università americane. Vive e lavora a Roma come psicoterapeuta per adulti e per l’infanzia.

Patrizia de Carolis, laureata in scienze naturali, ha insegnato matematica e scienze nella Scuola Media Montessori di Villa Ada / Viale Adriatico per circa trent’anni e ha scritto un libro di testo per la SEI sull’insegnamento delle scienze: tre volumi e tre quaderni operativi. Studiosa e praticante di filosofia yoga da circa quarant’anni, ne è anche insegnante. Negli anni 1998-2001 ha collaborato al tavolo del gruppo di lavoro misto presso il MIUR per la stesura delle linee programmatiche d’insegnamento, in vista del Protocollo d’Intesa tra Ministero e Confederazione Nazionale di Yoga. Ha collaborato ai programmi di yoga per le scuole a un tavolo misto con presidi e ispettori. Diplomata e specializzata RYE (Ricerca di tecniche Yoga Applicate all’educazione) è formatrice nei corsi triennali a livello nazionale e internazionale.

Anna Rita Guaitoli, laureata in lettere e in psicologia applicata, counselor scolastico, giornalista, grafologa professionista e docente di grafologia dell’età evolutiva, a livello europeo è una indiscussa esperta  di analisi dei disegni di quella fascia d’età. Autrice di molti libri, tra cui “Accogliere la fatica di chi cresce. Seguendo la traccia del segno grafico”“Sua maestà lo scarabocchio. Per una lettura non banale della traccia grafica”, è consulente presso istituzioni pubbliche per i disturbi del comportamento alimentare ed è responsabile di progetti per l’Orientamento e lo Sportello di ascolto nelle scuole superiori di primo e secondo grado. Dopo aver riferito brevemente sulla introduzione della grafologia nella valutazione degli studenti in un liceo artistico sperimentale a Roma e basandosi su alcune scritture di ragazze e ragazzi della scuola media, evidenzierà, partendo dai “segnali d’allarme” individuati da Ave Lallemant alla fine degli anni ’90, gli elementi grafici che possono allertare insegnanti e psicologi. 

Furio Pesci, per molti anni educatore nelle comunità di accoglienza e negli istituti penali minorili, è oggi docente di Storia della Pedagogia alla Università “La Sapienza” di Roma. Dedica i suoi studi a Viktor Frankl e a Maria Montessori, affrontando anche il tema della modernità e postmodernità in Zygmunt Bauman, René Girard, Alasdair MacIntyre e Charles Taylor. Per Mondadori Università ha scritto Storia delle idee pedagogiche e Maestri e idee della pedagogia moderna. Presiede il Comitato scientifico di “tenera mente”.

Per le modalità di iscrizione e pagamento si prega di chiamare il 3772766866 o scrivere a info@tenera-mente.org
C/C bancario Banca Popolare Etica IBAN: IT 94 S 05018 03200 000000130467 intestato a “tenera mente”, Viale Eritrea, 91 – 00199 Roma.

Vedi anche:

Dallo scarabocchio alla scrittura – Seminario 30 aprile

La religione dentro e fuori di noi – Seminario 26 marzo

La danza, l’individuo e i popoli – Seminario 26 febbraio

I seminari “Montessori e oltre” per l’anno 2022

I seminari 2021 di “tenera mente”

All contents copyright © tenera mente – onlus. All rights reserved. Theme design by Web-Kreation.