Eritrea: la Storia negli occhi di un bambino

Chi desidera – per lavoro o  vocazione personale – conoscere i bambini, deve imperativamente leggere i romanzi di Dickens e non solo basarsi sul ricordo che ne ha avendoli letti da bambino/a nelle versioni abbreviate. Vanno letti per intero, anche se si tratta di settecento pagine o più in un unico volume (che io taglio a metà col coltello del pane, per poterli leggere senza slogarmi il polso).

Fedele alla lezione di Dickens, Wedi scrive un romanzo in italiano - il primo di un autore Eritreo sull’Eritrea, invitandoci ad amarla come lui la ama – raccontando decenni di fame, di miseria, di ideologia, di massacri e distruzione, senza mai abbandonare lo sguardo del bambino, protagonista col fratellino di una vita familiare e sociale del tutto sua, ma che potrebbe essere oggi di molti, in quei luoghi del planisfero in cui preferiamo non entrare con lo sguardo. E su cui spicca una figura di madre ancestrale, che ha dato la vita ai suoi piccoli e che cerca in tutti i modi di preservarla, anche allontanando da sé i due figli – che piccoli non sono più – per garantire loro un futuro.

A me piacciono le storie di bambini svantaggiati che ce l’hanno fatta e questo romanzo è una di queste. E’ una lettura che consiglio e che mi ha accompagnato, capitolo dopo capitolo, dentro la Storia e dentro me stessa.

Perciò vi invito a incontrarne l’autore nella presentazione che ne faremo alla libreria “Il Griot” sabato 28 settembre alle 18, godendo anche della lettura interattiva col pubblico condotta dalla drammaturga e linguista Flavia Gallo. Il prof. Furio Pesci, come padre di due figli maschi e docente universitario di storia della pedagogia ci sorprenderà con l’originalità  del suo sguardo. A questo link potete leggere in anteprima la recensione che ne ha fatto la neuropsichiatra infantile e dell’età evolutiva Prof. Marinella Canale.
Spero di vedervi!

Enrica Baldimother-eritrea_presentazione-libro

“Maestre Montessori in Rwanda” a Pescara il 7 luglio

Ospite della magnifica struttura del Comune “Aurum”, che vede succedersi eventi culturali di grande prestigio, il libro “Maestre Montessori in Rwanda” approda a Pescara nella bella pineta di cui tutti ricordiamo i versi che le ha dedicato D’Annunzio.

E questa volta “tenera mente – onlus” sarà in compagnia di due onlus a lei affini: “Novissi” e “Ada Manes Foundation For Children”, entrambe di Pescara, i cui Presidenti presenteranno il libro, offrendoci il punto di vista proprio e delle associazioni che rappresentano.

La prima ha realizzato azioni a sostegno sia di orfanotrofi in Togo e in Mali sia di bambini che vivono in disagio socio-economico nella stessa Pescara. La seconda invece, nella persona della sua Presidente, fornisce terapie chirurgiche a bambini di ogni luogo e provenienza sociale.

E’ quindi un grande onore invitarvi a questo evento, domenica 7 luglio alle ore 17.30, per condividere con voi la nostra mission di ridare gioia ai bambini che l’hanno perduta.

Vi aspettiamo!

locandina_a3_7luglio2019_stampa

Dona il tuo 5×1000 a “tenera mente – onlus”

Ti invitiamo a partecipare alla vita di “tenera mente – onlus”
donandoci il tuo 5×1000: Codice Fiscale 97559330580.
Aiutaci a costruire un futuro migliore con il Metodo Montessori.
Grazie!
Condividi questo video
con persone sensibili che vogliono un mondo di bimbi gioiosi.

All contents copyright © tenera mente – onlus. All rights reserved. Theme design by Web-Kreation.