“Maestre Montessori in Rwanda” a Pescara il 7 luglio

Ospite della magnifica struttura del Comune “Aurum”, che vede succedersi eventi culturali di grande prestigio, il libro “Maestre Montessori in Rwanda” approda a Pescara nella bella pineta di cui tutti ricordiamo i versi che le ha dedicato D’Annunzio.

E questa volta “tenera mente – onlus” sarà in compagnia di due onlus a lei affini: “Novissi” e “Ada Manes Foundation For Children”, entrambe di Pescara, i cui Presidenti presenteranno il libro, offrendoci il punto di vista proprio e delle associazioni che rappresentano.

La prima ha realizzato azioni a sostegno sia di orfanotrofi in Togo e in Mali sia di bambini che vivono in disagio socio-economico nella stessa Pescara. La seconda invece, nella persona della sua Presidente, fornisce terapie chirurgiche a bambini di ogni luogo e provenienza sociale.

E’ quindi un grande onore invitarvi a questo evento, domenica 7 luglio alle ore 17.30, per condividere con voi la nostra mission di ridare gioia ai bambini che l’hanno perduta.

Vi aspettiamo!

locandina_a3_7luglio2019_stampa

Dona il tuo 5×1000 a “tenera mente – onlus”

Ti invitiamo a partecipare alla vita di “tenera mente – onlus”
donandoci il tuo 5×1000: Codice Fiscale 97559330580.
Aiutaci a costruire un futuro migliore con il Metodo Montessori.
Grazie!
Condividi questo video
con persone sensibili che vogliono un mondo di bimbi gioiosi.

“Maestre Montessori in Rwanda” approda a Savona

Il libro “Maestre Montessori in Rwanda”, che racconta i risultati del progetto “Diventare grandi in Rwanda” con rigorose citazioni da “La scoperta del bambino” di Maria Montessori e dovizia di foto scattate nella scuola “Amahoro” di Kigali, approda a Savona sabato 18 maggio, ospite de “Il Cenacolo degli artisti”, associazione dedita a eventi artistico-culturali soprattuto afferenti alla pittura, di cui Savona possiede e preserva un importante patrimonio.

Dopo la presentazione iniziale alla Facoltà di Sociologia dell’Università “La Sapienza” e quella di pochi giorni fa alla libreria Il Griot, punto di riferimento delle culture africane a Roma, passando attraverso le presentazioni in Asus (Accademia di Scienze Umane e Sociali) e nel teatro Machiavelli di Catania, in cui si è commemorato il 25° anno dal genocidio dei Tutsi, è significativo che questa esperienza venga narrata anche in una associazione che fa dell’arte la sua missione.

Infatti del metodo Montessori, di cui si parla molto ma si sa ben poco, spesso si lamenta una piatta adesione alla realtà che nega l’immaginazione dei bambini. E’ vero invece il contrario: non solo perché grazie a questo metodo il bambino costruisce da sé la propria psiche per mezzo degli stimoli che riceve dall’ambiente che lo circonda… ma anche perché i materiali di sviluppo su cui questo metodo si basa permettono ai bambini che ne fanno uso quella concentrazione profonda che è propria dell’artista e dello scienziato.

Troppo lungo sarebbe qui elencare i materiali e le potenzialità che essi mettono in atto…Si veda per questo il pdf e le immagini allegate… Più breve è invece la strada che conduce all’Ex Istituto Nautico “Leon Pancaldo” di piazza Cavallotti 2, per discuterne direttamente con l’ideatrice del libro, la dott.ssa Maria Grazia Rando, esperta di Cooperazione Internazionale e Coordinatrice dei progetti di “tenera mente – onlus“, che ha condotto il progetto che il libro illustra e descrive.

Clicca qui per scaricare il pdf: “I materiali sensoriali e le arti plastiche e visive”

Vi aspettiamo!

 

savona_18maggio2019

savona_retro_a5_web

All contents copyright © tenera mente – onlus. All rights reserved. Theme design by Web-Kreation.